Appunti di vita: ogni volta che mi accade di essere felice

Delle cose belle della settimana, ce n’è una bellissima che però non posso scrivere, per scaramanzia.
Non è proprio superstizione, più quel caro e vecchio “si sa mai”. Non so se sia capitato anche a voi, ma ogni volta che ho anticipato una notizia positiva prima di averne l’incontrovertibile certezza, questa è finita in una nuvola di fumo nonostante fosse già praticamente cosa fatta. Indi per cui facciamocene una ragione, autocensuriamoci nonostante la difficoltà evidenti nel tenere per sé una gioia, e andiamo avanti come se nulla fosse.
Se non dovessi parlarne più, la vita va avanti; se no, andiamo avanti uguale ma con me in estasi che scrivo sproloqui estatici.

Cose belle che capitano e di cui si può parlare, settimana dal 01 al 07 dicembre

In realtà, in questa settimana ho lavorato un sacco e avuto ben poco tempo per concentrarmi sulle cose belle nella loro semplicità, ma ci proviamo.
La prima cosa che mi viene in mente è proprio che, avendo lavorato un sacco, non ho avuto molto tempo per annoiarmi (ho la noia facile, io. E la noia non la sopporto). Evviva!

Poi. Sto iniziando a ricevere gli acquisti del Black Friday; quasi tutti regali di Natale fatti in anticipo, più una decina di libri per me e L. – scelti tra quelli scontatissimi da IBS e un paio d’altri. Tra gli altri Mondo Nuovo, In tempo di guerra, Eppure cadiamo felici. Ne avrò per un bel po’, gioia e giubilo!

Mancano solo 10 giorni di lavoro alle vacanze di Natale, e credo non ci sia null’altro da aggiungere come spiegazione, e ho fatto delle polpette di broccoli e patate davvero niente male da mangiare affogate nel sugo, con la pasta (io dico no alla discriminazione dei broccoli!).

Credo sia tutto; è arrivato un freddo becco e indosso solo pesantissimi maglioni di lana oversize, di quelli che piacciono a me, bevo grandi tazze di latte bollente con la cannella prima di andare a dormire, dalle 20 alle 21.30 giro per casa con una coperta in pile a mo’ di mantello da supereroe. L. apprezza e mi imita.
Manca solo la neve e le scuole chiuse, e siamo proprio arrivati a dicembre.

Vi saluto, con la speranza che nevichi a Natale. Ciao!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...